Associazione Culturale ONDADURTO - via Lubiana 12- Spoltore
 

L’Associazione ha lo scopo istituzionale di promuovere e favorire gli scambi culturali, la cooperazione e la conoscenza tra interlocutori italiani e quelli di altri paesi. L’Associazione intende avviare un dialogo e confronto aperto con realtà culturali locali, sia pubbliche che private, al fine di creare delle sinergie che valorizzino in modo fattivo le potenzialità presenti sul territorio abruzzese. Le iniziative sono volte alla diffusione del messaggio artistico inteso come potenziale fattore di sviluppo sociale mediante la valorizzazione di tutte le arti visive in particolare, come il cinema, il teatro, la musica e della cultura in generale.
La realizzazione delle finalità sopra descritte potrà essere perseguita attraverso le seguenti attività:

  1. culturali: spettacoli, rappresentazioni, convegni, conferenze, dibattiti, seminari, proiezioni di films e documentari;
  2. di formazione: creazione e organizzazione di un “centro studi” volto alla valorizzazione delle realtà culturali regionali attraverso l’incontro e il confronto con altre organizzazioni nazionali ed internazionali, corsi di formazione e di aggiornamento teorici e pratici;
  3. editoriali: al fine di meglio diffondere le idee proposte e realizzate;

All’uopo l’Associazione potrà:

  1. Curare la produzione, l’allestimento, la rappresentazione e la gestione, sul territorio locale, provinciale, regionale, nazionale, europeo ed internazionale, di spettacoli, mostre, eventi e manifestazioni cinematografiche, teatrali e culturali in genere;
  2. Interessarsi allo studio, alla ricerca, allo sviluppo, alla promozione, alla coordinazione, alla gestione, all’allestimento ed alla realizzazione, anche con il confronto  e lo scambio di esperienze e collaborazioni con enti locali, con istituzioni pubbliche o private e con altre realtà associative aventi interessi ed obiettivi comuni;
  3. Realizzare, attraverso il sostegno dello scambio, della mobilità e del perfezionamento, progetti culturali originali per favorire la cooperazione culturale;
  4. L’organizzazione e la gestione di momenti ricreativi e culturali (es: gite, visite a luoghi di interesse storico, artistico e culturale, incontri e scambi culturali con organizzazioni e/o singoli individui di altre nazioni e razze);
  5. Promuovere l’aggregazione sociale delle persone svantaggiate in ragione di condizioni fisiche, psichiche, economiche, sociali o familiari attraverso lo svolgimento di tali attività culturali;
  6. Promuovere iniziative di carattere, sportivo, con il fine di perseguire e potenziare l’attività dell’Associazione;
  7. Compiere attività editoriale attraverso la pubblicazione di bollettini, di atti di convegni, di seminari, nonché degli studi e delle ricerche effettuate;
  8. Curare la pubblicazione di libri, periodici, monografie, documenti, cataloghi, bibliografie, prodotti multimediali, ecc. per la conoscenza della storia, della cultura e della realtà socio-economica dei Popoli e dei Paesi con i quali, di volta in volta, si troverà a operare, e tutti i corsi di studio inerenti alle attività menzionate;
  9. Realizzare attività formativa: corsi di aggiornamento teorico/pratici per educatori, insegnanti, operatori sociali, corsi di perfezionamento in musicoterapia, istituzioni di gruppi di studio e di ricerca;
  10. Realizzare attività di assistenza sociale e di formazione extra scolastica nei confronti di donne e uomini svantaggiati in ragione di condizioni fisiche, psichiche, economiche, sociali o familiari;
  11. fare quanto altro inerente lo spettacolo e la cultura in genere con qualsiasi mezzo;

AI fine di fornire questi servizi ai soci e ad un pubblico più ampio si potranno costituire comitati scientifici e specifici gruppi di lavoro.

L’Associazione, per realizzare gli scopi primari potrà svolgere qualunque attività connessa e/o accessoria a quelle sopra elencate, ed in particolare si potrà avvalere della collaborazione, anche attraverso la stipula di apposite convenzioni, con Enti locali, altre associazioni, istituzioni elettive, gruppi e associazioni professionali,  organizzazioni sociali, università, istituti di ricerca, centri studi. Negli ambiti specifici  s’impegna a sollecitare una cooperazione culturale, artistica, tecnica, scientifica, economica. Potrà avvalersi di collaborazioni esterne e di prestazioni di lavoro autonomo esclusivamente nei limiti necessari al suo regolare funzionamento o per qualificare e specializzare l’attività da essa svolta,  nonché di compiere tutti gli atti e concludere tutte le operazioni contrattuali di natura mobiliare  e immobiliare e fideiussorie necessarie o utili alla realizzazione degli scopi sociali e con riferimento all'oggetto  sociale.